Odio Issuu!

E anche Calameo, e tutti i loro amici e parenti falsi e-book.
Qualcuno mi dovrebbe spiegare cosa c’è di innovativo e di bello in questi cosiddetti libri digitali che si sfogliano come libri veri ma poi non sono minimamente fruibili né dai comuni utenti né, tantomeno, da chi ha una qualche disabilità visiva.
Non ci si può fare praticamente nulla, né selezionare o copiare e incollare altrove una parola o una frase, né utilizzare un sintetizzatore locale per farsi leggere i contenuti, né modificare alcunché.
Eppure vanno per la maggiore, anche in ambienti che dovrebbero essere “illuminati”, tipo quello di eTwinning.
Ho appena finito di frequentare un interessantissimo learning event su “Quality Criteria and how to achieve them”, coordinato da un paio di insegnanti e eTwinning ambassador che sono dei portenti, animano un interessantissimo gruppo sulla creatività, organizzano feste e “unconference” on line ecc. e poi mi “cadono” su Issuu, inviandoci il famigerato ebook come raccolta di tutti i risultati (veramente notevoli) del learning event.
Io ci provo, a spiegare, speriamo capiscano e non si arrabbino ^-^

Sottotitoliamo assieme? – #ltis13

Ribloggo questa utilissima panoramica di Claude sulle possibilità di creare sottotitoli per i video utilizzando strumenti disponibili on line.

Bloglillon

Veramente, con le allusioni all’uso che avevo fatto dell’applicazione web di sottotitolazione Amara per trascrivere i post audio di Andreas, un po’ intendevo vedere se ci sarebbe interesse per un’attività di sottotitolazione collaborativa.

Da una parte, sottotitolare video collaborativamente è facile e li rende molto più fruibili, non solo dai sordi – questo è ovvio – ma da tutti, e potrebbe anche essere integrato in attività di apprendimento. Ma dall’altra, #ltis13 è un laboratorio molto impegnativo, in un momento dell’anno scolastico dove i docenti hanno già tantissimi impegni.

Però alcuni di voi si sono già lanciati da soli – vedi Tutorial Prezi con sottotitoli di Anna Cilia – ed altri sembrano interessati: Luisella ha proposto di sottotitolare un tutorial video in inglese su Diigo.  E c’è il precedente “#linf12” quando Roberta, Laura e Flavia, che non avevano mai  sottotitolato prima, hanno sottotitolato i tre video in Una piccola introduzione alla…

View original post 1,252 more words

Accessibilità

Quando ho dato l’ok ad un mio alunno di quinta turistico perché si occupasse lui di creare un sito in cui raccogliere i materiali prodotti nel corso di un progetto Comenius sul turismo, non ho minimamente pensato ad problema dell’accessibilità. E invece avrei dovuto, perché lo studente in questione, dopo aver creato un sito su Altervista, ha scelto di caricare i lavori su Issuu (che io nemmeno conoscevo) e grazie a Claude ho scoperto che Issuu ha enormi problemi di accessibilità, perché trasforma i file in filmati che non possono essere né scaricati, né sottotitolati, né copiati in qualche altro modo per poterli far leggere da un sintetizzatore vocale. Di positivo c’è il fatto che ora sono sensibile a una problematica di cui prima non mi preoccupavo affatto, di negativo c’è che ormai la frittata è servita. Ho pensato di ovviare al problema mettendo un link al database europeo EST, dal quale i lavori in questione saranno scaricabili. E voi del villaggio, avete suggerimenti?

yes website