Più di tutto, insegnare a non avere paura

Spesso torna la domanda nel villaggio, a cosa serve imparare questo? a cosa serve imparare quest’altro? Penso che serva soprattutto a imparare a non avere paura. A cosa mi è servito imparare quei due tre codici di html che oramai so usare abbastanza bene (il grassetto, il corsivo, l’inserimento di un link, ecc.)? Soprattutto a non avere paura dell’html, che prima di questo corso mi era totalmente sconosciuto. Me ne sono accorta stasera quando volevo inserire un piccolo sondaggio (poll) nel blog di classe del mio progetto Comenius “IT competence in promoting our regions”. Blogger mi dava l’opportunità di mettere il widget del poll nella colonna di destra, ma a me non piaceva perché si leggeva male a causa dello sfondo scuro. Ma non trovavo il modo di inserirlo direttamente in un post. Allora ho digitato le seguenti parole nel motore di ricerca: EMBEDDING A POLL INTO A BLOGGER POST; e sono arrivata a questa pagina; che mi ha spiegato come fare! Non sapevo che per vedere la sorgente di una pagina web ci fosse un comando nel browser che utilizzo, Chrome. E soprattutto è stato molto divertente trovare i codici del mio widget, copiarli e incollarli dentro un post (anzi, dentro due post, dato che le domande erano due). Ecco il risultato!
Grazie al mitico prof e ai suoi collaboratori smanettoni, non ci sarei mai arrivata senza di voi!
Ovviamente, insegnare ai propri studenti a non avere paura è una cosa fondamentale soprattutto se siete (come me) insegnanti di lingua straniera. Per non creare studenti, che, come accadeva spesso in passato, sapevano benissimo la grammatica ma non spiccicavano parola, bisogna soprattutto insegnare loro a buttarsi, non avere paura di sbagliare (e questo vale in molti altri settori, non esclusivamente nell’ambito delle lingue straniere).

Baloccandoci con html e Press This

Teresa Amabile: Track Your Small Wins to Motivate Big Accomplishments on Vimeo
Girovagando per la rete mi imbatto in questo bel video, che uso per provare ad utilizzare un paio di balocchi che ho recentemente scoperto su WP e grazie al nostro mitico prof.
Uno è il widget di WP Press This, che ho trascinato sul mio cruscotto di Chrome (cioè brutalmente trasportato con il mouse nello spazio sottostante la barra degli indirizzi), e che mi permette, quando navigo in Internet, di creare un nuovo post a partire dalla pagina in cui sto navigando, semplicemente cliccando sull’icona Press This. E’ in questo modo che sto creando questo post, a partire dalla pagina del sito web Vimeo sul quale ho trovato il video.
Ne approfitto per baloccarmi un po’ con l’html… mi piace! In questo video Teresa Amabile, che viene considerata una dei 50 pensatori più influenti al mondo in questa classifica di Forbes spiega perché è estremamente utile tenere un diario (come ci ha per l’appunto chiesto di fare il nostro prof, fin dall’inizio). Ci sono un paio di punti nel video in cui Teresa fa una bella lista puntata delle cose da tenere in mente. Ora con calma ve la riporto usando l’html.

Qualche consiglio su come tenere un diario

(al minuto 13.23 del video):

  1. Start small
  2. Target a time
  3. Load a memory trigger
  4. Find your medium
  5. Refresh and reflect
  6. Write/Sketch/Doodle/Sing about…

Lo slogan è un po’ quello che viene fuori leggendo i commenti di tutti gli abitanti del villaggio che piano piano imparano a fare tante cose nuove:
Track Your Small Wins to Motivate Big Accomplishments!
Il tutto è un po’ americano, però c’è del vero:
Small wins can accumulate to a great breakthrough
oppure, per dirlo in altre parole…
Genius is 1% inspiration, 99% perspiration

Per chi volesse approfondire, Teresa ha un sito, che si chiama non a caso Progress Principle

Dimenticavo, il sito Web3Schools, consigliato dal prof. per fare le prove di html, è veramente fantastico, io in particolare ho utilizzato questa pagina per esercitarmi con le liste numerate.