Ancora Feeds

Il prof ha aggiunto un approfondimento sui feed, mi si apre veramente un mondo! Un modo per gestire il mare magnum dell’informazione disponibile sul web, per scegliere i “feed” a cui siamo interessati ma anche per paragonare opinioni e punti di vista, per avere news dal resto del mondo. Veramente bellissimo, mi viene subito in mente che potrei assai “selezionarmi” qualche feed dalla mia patria adottiva, Ginevra.
Su piratepad invece  brancolo un po’ nel buio… e il diario lo sto tenendo sulle “notes” dell’iPad (e poi me lo ritrovo magicamente aggiornato anche su iPhone e sul computer, via mail). Ho provato su piratepad ma ogni volta che ci vado mi apre un nuovo pad e non trovo quello vecchio, cliccando e spippolando sono arrivata ad un messaggio che mi dice che la funzione di ricerca tag (ma è quella che mi servirebbe per ritrovare il mio pad?) su piratepad è momentaneamente non attiva. Lascio un messaggio sul blog del MOOC, mi arriverà qualche chiarimento dagli utenti più esperti? E infatti, il chiarimento arriva: se si apre una pagina su PiratePad, bisogna copiarsi o memorizzarsi l’indirizzo per poi arrivarci di nuovo. E quindi l’incipit del mio diario è perso per sempre nel cyberspazio.
Che bello sentirmi parte di una community!
Advertisements

Aggregatori et al.

Questo è il simbolo del feed RSS

Questo è il simbolo del feed RSS

Fatta iscrizione a Bloglines e scaricato un feed reader su iPad (mi sa che però è legato a Google). Cosa sarà di preciso un widget? Comunque è proprio pratico, non appena ho riaperto Bloglines ho visto che c’era un nuovo post del prof. Vado a leggere, serendipitá è una parola che mi piace.

Sarà addictive, questo cMOOC? Devo correggere anche i compiti, ma il cMOOC è più interessante. Fuori si sente odore di primavera, gli uccellini cinguettano, finalmente una domenica di sole. Da dedicare al proprio benessere.