La presentazione del cMOOC in inglese

Ecco la presentazione del cMOOC in inglese, preparata da Lucia, Fabrizio e Claude.

Chi vuole la può seguire in diretta oggi pomeriggio alle 16.00 ora italiana. Queste le istruzioni di Fabrizio: Chiacchierata online, in inglese, sul cMOOC itis13 su learning2gether. Chi vuole intervenire, parlare, ascoltare, curiosare, clicchi sul link seguente un po’ prima delle 16.00. http://learningtimesevents.org/webheads/

L’incontro è sulla piattaforma di BlackboardElluminate. Per chi non ha familiarità con la procedura (molto semplice) di accesso: il click sul link avvia o scarica java sul pc e poi fa il download del file di accesso (pochi secondi) che bisogna cliccare per eseguire. Date un nome utente e appena entrati nella ‘stanza’ effettuate il controllo speakers-microfono cliccando su audio wizard, se avete difficoltà a sentire o parlare. Per salvare link dalla chat o slide dalla lavagna ci sono comandi appositi sul menù in alto a sinistra o si usano i tasti ctrl+c ctrl+v per il copia-incolla sul pc. Happy talking!

P.S. Mio: Sul Mac è un po’ diverso, ci ho dovuto smanettare un po’ per scaricare il software necessario per far funzionare Elluminate (e ho dovuto cambiare le impostazioni di sicurezza). Infatti cliccando sul link della web conference si ottiene una pagina con questo messaggio:
We are aware of launching issues on Mac OS X 10.8.4. Please see article 2940 for assistance.
Sulla pagina successiva compare invece questo messaggio:
Announcement:Recent security changes released by Apple in the latest OS X Mountain Lion v10.8.4 update may prevent Web Conferencing customers from launching Blackboard Collaborate sessions.Click here for more information.
In realtà se scarico il piccolo file nominato meeting e clicco per aprilo, me lo apre Text Wrangler e vedo una serie di codici che non mi servono a niente. Mi viene allora l’idea di andare a cercare il file nella cartella download e di selezionare con il tasto destro apri con e scegliere Java.
Forse funziona, la piattaforma si apre… vedremo!

amentia verna

Condivido qui la presentazione preparata per l’evento di questo pomeriggio. E “speriamo che me la cavo”!!!


View original post

Creative Commons, la condivisione del sapere

Ecco cosa ho imparato da Claude.
Come fare a inserire il logo cc (Creative Commons) sul proprio blog (ad esempio sulla colonna di destra o in fondo alla pagina per i template che lo permettono, come il mio, Twenty Eleven).
Vi rimando direttamente alla spiegazione di Claude.
In pratica bisogna andare su http://creativecommons.org/choose/, riempire il modulo in base alla licenza che vogliamo (infatti anche in Creative Commons sono possibili diverse opzioni), e copiare il codice generato nella casella in basso a destra.
Poi si va nel nostro blog, in widgets, si aggiunge un widget di testo alla barra laterale o a pié di pagina per i template di WordPress che lo permettono, ci si incolla il codice copiato dalla pagina di Creative Commons e si salva il tutto.
Se non volete che la licenza sia in italiano ma la preferite in inglese, quando siete sulla pagina di Creative Commons avete la possibilità di scegliere la lingua (in calce alla pagina, sotto il dialogo interattivo, c’è una sezione intitolata “Questa pagina è disponibile nelle seguenti lingue” e lì si può scegliere la lingua).

Grazie a questo, ho anche scoperto che in molti template di WordPress, il permalink dei commenti è nascosto nella data e ora del commento, come spiega Claude qui.

Per approfondire il discorso sulle varie licenze Creative Commons, vi consiglio questa spiegazione molto chiara:

Come vedete, in questo post sono riuscita a embeddare una presentazione che ho trovato su SlideShare. Quindi se volete incorporare in un vostro post una presentazione, potete prima caricarla su slideshare e poi utilizzare il codice di embedding per inserirla nel vostro blog. Ooopps, dimenticavo che Andreas le slide non le fa, e che io sono abbastanza allergica ;-).