Gravatar

Dato che anch’io, come prima cosa, quando ho iniziato a seguire questo cMOOC, ho scoperto che cos’è un Gravatar e me ne sono creato uno, ribloggo questa spiegazione molto chiara che ho appena trovato visitando il blog di un vicino di casa.

Advertisements

L’inizio

cMOOCBene, proviamo a scrivere questo diario su Public Pad…. Non è molto rassicurante il fatto che mentre scrivi ti compaia una finestra che dice “reestablishing connection”. Mi si cancellerà tutto?!?
Proviamo, mi piace l’idea del bloc notes pubblico, on line.
Il punto della situazione? una decina di giorni fa mi imbatto in un link sul muro fb di un’amica e stimata collega, e per curiosità di scoprire clicco

Inizio a leggere, mi intriga (ma nel frattempo, confesso, sono passata da PiratePad alle Notes del mio iPad, perché questo reestablishing connection mi inquietava un po’). Mando una mail, ricevo la conferma che naturalmente va a finire nello spam, ma Il prof. Andreas ci aveva avvertito, la recupero.

Qualche giorno dopo, il primo messaggio, una cartina con i segnalini di tutti noi partecipanti, siamo piú di 400. Do un’occhiata veloce ma mi riprometto di approfondire.
Quando arriva il messaggio successivo, leggo con grande interesse: costruiremo un villaggio, inizieremo un blog personale. Mi piace! Provo a scrivere un commento, scopro di poter creare un Gravatar, lo faccio.

Torno alla mappa, e scopro che una mia amica e compagna di tante battaglie per la scuola pubblica è iscritta, e non solo, fa parte del mitico gruppo #linf12
Provo a mettere un mio segnalino e naturalmente faccio subito un danno (cancello la nota che spiega che i segnaposto sono su due pagine!), poi mi decido a guardare il tutorial (mica facile, guardare i video, se sei una mamma con 3 figli, e ti ritrovi a spippolare la sera tardi… Quando in casa c’è silenzio! Mi devo procurare gli auricolari!) e riparo al danno fatto.